Quali sono le ultime cose da fare a ridosso delle nozze?

Quali sono le ultime cose che dovrai fare prima del tuo matrimonio per un’organizzazione impeccabile?

La maggior parte delle future spose, a ridosso delle nozze, spreca il suo tempo e le sue energie concentrandosi nelle attività sbagliate. 

Alcune tormentano continuamente i fornitori via telematica, solo per “ricordare” dell’imminenza del proprio matrimonio (tranquille! Non ce ne dimentichiamo!!!), altre addirittura lo fanno fisicamente, altre si cimentano nel Fai da te, convinte di risparmiare.

Do it Yourself?
Solo se lo sai fare!

Anche se trovi molto accattivante il fai da te, – o “do it yourself” – e stai accarezzando l’idea di realizzare da sola alcune cose, come partecipazioni, segnaposto e confezioni varie, pensaci due volte prima di lanciarti nell’impresa. Soprattutto se è la prima volta che lo fai. Più spesso di quanto tu creda le attività vengono sottovalutate in termini di spesa, manualità e tempo necessario alla realizzazione. A volte non ne vale proprio la pena.

Piuttosto che investire tempo e denaro in tentativi mal riusciti e attività che potresti agevolmente delegare a qualcun altro, occupati di quelle attività necessarie e non delegabili, ma fondamentali per la riuscita del wedding day: – richiedi le conferme – organizza la disposizione delle sedute ai tavoli – elabora un’accurata Wedding Day Timeline e condividila con tutti i fornitori coinvolti.

Come sopravvivere all’ansia pre-matrimoniale?

L’ultimo step, la fase della Realizzione, ti riguarda solo in parte se sei una sposa, perché se avrai lavorato bene nelle fasi precedenti, non ti resta che lasciare che i fantastici professionisti che hai accuratamente ricercato, intervistato, selezionato e brieffato, facciano per te il lavoro per il quale li hai scelti.

Anche se hai organizzato il tuo matrimonio da sola, come una professionista, trasformandoti nella tua wedding planner, quando sarai impegnata ad essere “la sposa” non potrai fare anche da coordinatrice.

Goditi il tuo momento,
e lascia lavorare i professionisti!

Per sopravvivere all’ansia normalissima di quest’ultima fase, devi poter contare sull’assoluta certezza di aver fatto un ottimo lavoro nelle fasi precedenti.

Se sei una wedding planner è il momento di entrare in scena, la prova del nove in cui si paleserà il lavoro di mesi, senza repliche. Occhi aperti e in bocca al lupo!


Recap: IlMioMetodo FiocchettoFree |  Per organizzare un matrimonio perfetto di qualunque tipo e a partire da qualunque budget

Fiocchettofree è il mio metodo di lavoro, composto da 4 fasi:

  • 1: Pianificazione
  • 2 : Ispirazione
  • 3: Implementazione
  • 4: Realizzazione

Se avrai fatto un buon lavoro nelle fasi precedenti – che ti ho già introdotto (e che ti consiglio di guardare, se non l’hai già fatto) – potrai dormire sogni tranquilli: hai organizzato il tuo matrimonio al meglio delle tue possibilità, come una vera professionista. Ora non devi fare altro che vivere il tuo matrimonio e lasciare che i professionisti che hai scelto lavorino per te con la massima serenità.


Riassumendo, la fase 4 del MioMetodo FiocchettoFree consisterà in 4 punti.

Seguendo ogni step risponderai alla domanda: Cosa fare a ridosso delle nozze?

Rispetta le scadenze
per saldi e ultime comunicazioni

Devi dedicarti a tutte quelle attività che non puoi delegare, ma che sono fondamentali per la riuscita del tuo wedding day. Facendo bene la tua parte, faciliterai il lavoro a tutti i membri del team.

  • preoccupati della richiesta delle conferme ai tuoi ospiti: chi verrà? Sarà accompagnato? Ci sono bambini? Intolleranze o allergie alimentari da segnalare? Note o dettagli di cui bisognerà tener conto?
  • organizza la disposizione delle sedute ai tavoli (che ti porterà via molto più tempo di quel che credi). Trovare il giusto “incastro” tra amici e parenti che non possono essere divisi o proprio non possono stare vicini, potrebbe causare qualche discussione.
  • elabora un’accurata Wedding Day Timeline – ossia una scaletta di cosa deve succedere, quando, e a cura di chi – e condividila con tutti i fornitori coinvolti. In questo modo sarà tutto chiaro a tutti, e sotto controllo. Le “sorprese” sono nemiche dell’organizzazione.

Cerca di svolgere queste ultime attività nei tempi richiesti (solitamente 15/10 giorni precedenti il matrimonio) senza ridurti all’ultimo momento.

In questo modo non creerai disagi organizzativi ai fornitori, ed eviterai di ricevere continui solleciti che potrebbero innervosirti e farti lavorare male e commettere errori. Sarebbe un vero peccato rovinare tutto proprio ora!


Un ultimo suggerimento?

Affida il coordinamento del giorno del tuo matrimonio a un wedding day coordinator esperto. Voi non dovrete fare altro che godervi la giornata!

Anche io presto abitualmente questo tipo di servizio. Ne parlo qui!


Clicca qui per Post e Video Fase 1 , qui per Post e Video Fase 2, qui per Post e Video fase 3


Vuoi approfondire il miometodo? Acquista subito il libro FiocchettoFree:Manuale di sopravvivenza per spose perbene in epoca luxury

FiocchettoFree è il libro che avrei voluto leggere, ma non c’era.
E allora l’ho scritto io, per te.

LO VOGLIO

Danila Olivetti