In questo post voglio suggerirti quattro letture davvero stupende, perfette per il tuo matrimonio laico, che si tratti di un unione civile o di una cerimonia simbolica.

Se sei alle prese con l’organizzazione di un matrimonio simbolico, un unconventional wedding, molto probabilmente ti starai confrontando con qualcosa di molto poco noto, e con la difficoltà di reperire informazioni e suggerimenti davvero utili. Quel poco che si trova online sembra lontano anni luce dalla tradizione italiana, e i testi messi insieme senza capo né coda. Nella migliore delle ipotesi si tratta della brutta copia del freddo matrimonio civile, nella peggiore si leggono testi amorfi e grotteschi.

Provate a leggerli ad alta voce, vedrete che delusione!

Facendo i conti con la stesura del testo della tua cerimonia, non sai da che parte cominciare e sarai tentata dal cedere alla tentazione di scaricare il primo testo reperito sul web, cambiare i nomi, et voilà. Un pensiero in meno.

Ti prego, non farlo. Non sprecare l’unica occasione che hai di vivere la cerimonia dei tuoi sogni. Sono certa che il vostro amore meriti più di questo.

Non è certo una pagliacciata del genere che avevi in mente quando hai deciso di convolare a nozze! Sognavi voi due, occhi negli occhi in una cornice da sogno a scambiarvi parole dense di significato tra la commozione generale.

Sei ancora in tempo per realizzare il matrimonio dei tuoi sogni. Dedicando tempo ed attenzione alla scrittura del testo della tua cerimonia, ti assicurerai l’emozione che sogni, che resterà in delebile nei tuoi ricordi. Se ti senti del tutto smarrita, ma non vuoi perdere l’unica occasione che hai per vivere il matrimonio dei tuoi sogni, chiedi pure il mio aiuto – non è così costoso!

Ma andiamo all’oggetto del post.

Voglio suggerirti 3 letture per matrimonio civile o simbolico, che potrai inserire nella tua cerimonia per renderla un pò più personale.
A seconda della durata che desideri per la tua cerimonia, potrai inserire una, due o più letture.

Prima lettura matrimonio civile o simbolico

La prima lettura che vi suggerisco è tra le mie preferite, un grande classico tra le letture di matrimonio tratte dalla Bibbia. Ho scelto di consigliarvi anche un brano appartenente alla liturgia cattolica perché potreste essere tra quelli per cui un matrimonio civile o simbolico era l’unica opzione possibile ma siete credenti e desiderate richiamare la fede nella vostra unione. Oppure desiderate inserire nel vostro unconventional wedding qualche elemento tradizionale, che possa “rassicurare” gli ospiti più critici.

dalla Lettera di S. Paolo Apostolo ai Corinzi

L’amore è sempre paziente e gentile, non è mai geloso. L’amore non è mai presuntuoso o pieno di sé, non è mai scortese o egoista, non si offende e non porta rancore. L’amore non prova soddisfazione per i peccati degli altri ma si delizia della verità. È sempre pronto a scusare, a dare fiducia, a sperare e a resistere a qualsiasi tempesta. Tre cose restano: il destino, la speranza e l’amore. Ma la più potente è l’amore.

Seconda lettura matrimonio civile o simbolico

La seconda lettura che vi consiglio è un brano di prosa, famosissimo, tratto dal capolavoro “Il Profeta” di Kahil Gibran. Si adatta perfettamente ad essere letto durante le nozze, perché parla di come dovrebbe essere un matrimonio – inteso come vita in comunione con un altro individuo – affinché duri.

Sul Matrimonio – tratta da “Il Profeta” di Kahil Gibran

Voi siete nati insieme e insieme starete per sempre.
Sarete insieme quando le bianche ali della morte disperderanno i vostri giorni.
E insieme nella silenziosa memoria di dio.
Ma vi sia spazio nella vostra unione,
E tra voi danzino i venti dei cieli.
Amatevi l’un l’altro, ma non fatene una prigione d’amore:
Piuttosto vi sia un moto di mare tra le sponde delle vostre anime.
Riempitevi l’un l’altro le coppe, ma non bevete da un’unica coppa.
Datevi sostentamento reciproco, ma non mangiate dello stesso pane.
Cantate e danzate insieme e state allegri, ma ognuno di voi sia solo,
Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di musica uguale.
Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
E siate uniti, ma non troppo vicini;
Le colonne del tempio si ergono distanti,
E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro.

Terza lettura matrimonio civile o simbolico

La terza lettura che vi consiglio è una poesia famosa, famosissima, di un’icona femminile – e femminista -, la poetessa e artista Frida Kahlo. E’ ideale per le spose dall’anima libere e ribelle, che hanno trovato qualcuno che le ama esattamente per ciò che sono. Se hai la fortuna di aver trovato l’uomo con il quale essere te stessa, questa è la lettura che fa per te.

Ti meriti un amore – Frida Kahlo

Ti meriti un amore
che ti voglia spettinata,
con tutto
e le ragioni che ti fanno alzare in fretta,
con tutto
e i demoni che non ti lasciano dormire.

Ti meriti un amore
che ti faccia sentire sicura,
in grado di mangiarsi il mondo
quando cammina accanto a te,
che senta che i tuoi abbracci
sono perfetti per la sua pelle.

Ti meriti un amore
che voglia ballare con te,
che trovi il paradiso
ogni volta che guarda nei tuoi occhi,
che non si annoi mai
di leggere le tue espressioni.

Ti meriti un amore
che ti ascolti quando canti,
che ti appoggi quando fai il ridicolo,
che rispetti il tuo essere libero,
che ti accompagni nel tuo volo,
che non abbia paura di cadere.

Ti meriti un amore
che ti spazzi via le bugie,
che ti porti l’illusione, il caffè e la poesia.

Quarta lettura matrimonio civile o simbolico

L’ultima lettura che vi suggerisco è una poesia di Nazim Hikmet, anche questa assai nota. Mi piace molto e la consiglio per quegli sposi che vivono il giorno del matrimonio non come un arrivo, ma come inizio. E’ideale per le coppie che vivono l’amore con entusiasmo ed ottimismo e sanno che il meglio deve ancora venire.

Nazim Hikmet – Il più bello dei mari

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto

Consiglio per scegliere le letture

Il mio consiglio è quello di cercare di non infarcire la cerimonia con testi a caso da leggere, per non renderla noiosa e impersonale. Soprattutto non esagerare con il numero.
Cerca piuttosto uno o due brani che sembrino raccontare qualcosa di voi, che si tratti di poesie, prosa o, ancor meglio, pensieri e parole scritte apposta per l’occasione da qualcuno dei vostri cari che vi conosce bene.

Questo contribuirà a rendere più personale, intima e coinvolgente la cerimonia.

E non tralasciare mai la scelta del celebrante, è davvero importante al fine della riuscita del matrimonio.

Se hai bisogno di un aiuto per scrivere il tuo testo o o cerchi un celebrante per la tua cerimonia, sono a tua disposizione.

clicca sul link per scoprire il Metodo ASC…l’ho già detto che questo è in assoluto il mio servizio preferito???